In Vino Sitis
In Vino Sitis
 
0.00
 

IT | EN

Ritorna

Condividi

Vino naturale

Nel corso dei secoli, il vino ha ricoperto un ruolo centrale nella vita di molte civilizzazioni e nel loro modo di stare insieme, socializzare, e divertirsi.

 

A ciascuno il suo gusto, sia esso di noci, di quercia, vellutato o fruttato. Nel tempo, sono stato sempre di più affascinato dal modo in cui gli elementi naturali influenzano lo sviluppo dei vini. Terra, tempo, componente umana: alcuni di questi elementi possono dominare l’evoluzione di ciò che beviamo. A me piace la terra. Ho un profondo rispetto per un viticoltore che manipola il meno possibile il prodotto finale.

 

Viviamo in un tempo in cui la globalizzazione è arrivata ovunque e, molto spesso, i produttori tendono a intervenire e a sviluppare sapori che possano piacere a quante più persone possibile. Alcuni produttori non seguono questo percorso commerciale, e preferiscono affidare il lavoro alla terra. Ecco da dove tutto comincia per me. Dal suolo.

 

Voglio un vino che sia vero. Voglio un vino che rappresenti il suo terreno insieme al tempo che ha fatto maturare l’uva. E’ incredibile: una volta che ci si allontana dai produttori tradizionali, si possono trovare tantissimi sapori in ogni bottiglia! Lavanda, pepe, fragola, pesca, mirtillo, pompelmo, e tanti altri. Sono tutti genuine, senza aggiunte di polveri.

 

Si è ciò che si mangia, e che si beve. Per esempio, io coltivo i miei pomodori perché sono un po’ pomodoro-dipendente. Non aggiungo pesticidi. Se marciscono, cosa dobbiamo farci? Quando però provi un pomodoro maturo ed è solo terra e zero additivi, è lì che noti la differenza. Che tutti la notano. D’estate, la gente mi chiede sacchetti interi di pomodori. Sembra che abbiano tutti dimenticato di cosa sappia un vero pomodoro. Ora, applichiamo lo stesso ragionamento al vino! Non voglio bere qualcosa che è stato alterato da una multinazionale, o il cui colore è stato cambiato da un sacchetto pieno di polvere. Il vino alla banana, o alla vaniglia, non fa per me.

 

“Vino Naturale” non è un fashion statement. A volte l’espressione significa che un vino è prodotto aggiungendo pochissimi, se non nessun, solfiti. Lo zolfo è un elemento naturale, un prodotto di scarto dei lieviti, che sono anch’essi naturali. Ora, si tratta solo di buon senso. E’ comprensibile che un produttore aggiunga qualche milligrammo qui e la per aiutare il vino a essere trasportato nelle nostre case. Detto questo, il commercio non dovrebbe dettare le quantità di agenti chimici nei nostri bicchieri. I vini classici contengono una quantità assurda di solfiti perché, chi li produce, non vuole assumersi nessun rischio finanziario.

 

Io, però, voglio bere qualcosa che è trattato bene e che viene da una terra sana. Raccolta a mano, zero pesticidi, niente macchine pesanti, né trattamenti industriali. In questo modo, l’uva crescerà meglio, avrà più sapore, e con una più ampia varietà di gusti.

 

Allora, perché non passare a vini belli, veri, e vivi?

Per nuovi vini, offerte, articoli ed eventi, aggiungete il vostro e-mail!

 

Iscrivetevi alla newsletter

In Vino Sitis

In Vino Sitis S.A.

via Leoni 11

6932 Breganzona

 

info@invinositis.com

 

 

Contattaci per ordini o informazioni

 

 

credits  |  Condizioni generali

 

© in vino sitis 2017